Vorresti avere performance SEO del sito migliori? chi si occupa di marketing digitale È di certo qualcosa di molto importante, infatti oggi promuovere il tuo sito sulla ricerca organica significa:

  • Risparmiare sulla pubblicità.
  • Apparire in prima pagina nei risultati delle ricerche.
  • Attirare persone interessate alla tua offerta.

Prima di pensare a migliorarti, però, dovresti conoscere bene quali sono le tue prestazioni attuali.

Se non lo puoi misurare, allora non esiste

O comunque non ti puoi comportare come se esistesse: per migliorare non basta rimboccarsi le maniche e lavorare ancora più sodo, devi prima di tutto conoscere.

E questo si applica in modo particolare alle prestazioni SEO di un sito web!

Con Vetrina Digitale puoi avere il report gratuito SEO oriented del tuo sito, per fotografarne lo stato attuale: quali sono i punti di forza? Quali quelli migliorabili? E che cosa sta facendo la concorrenza?

In che cosa consiste l’analisi performance SEO del sito?

I passi che seguiamo per stilare l’analisi delle performance SEO del sito che ci indicherai sono molto semplici:

Panoramica delle keyword organiche indicizzate su Google

  • Parole chiave organiche: il numero di keyword per le quali un sito è indicizzato su Google (per la ricerca organica, ovvero non a pagamento).
  • Traffico organico mensile: il traffico mensile totale stimato in base alla keyword organiche.
  • Domain Authority: punteggio che determina la probabilità con cui un sito si posizionerà tra i risultati di Google, in una scala da 1 a 100: più il punteggio è alto e più il sito è autorevole e meglio sarà posizionato.
  • Backlink: il numero di link che il dominio riceve da altri siti web.

Analisi del traffico

Stimiamo la media degli accessi organici alle pagine del tuo sito negli ultimi mesi.

Pagine principali

Le pagine principali sono le pagine più visitate dagli utenti

  • Titolo: il titolo della pagina mostrato da Google come risultato di una ricerca.
  • Visite: il traffico mensile stimato che riceve questa pagina da Google.
  • Backlink: il numero di link in ingresso che il dominio riceve da altri siti web.

Ranking delle keyword

Il ranking delle keyword, su base mensile, è la parte di analisi performance SEO del sito che più di tutte lascia a bocca aperta, e serve per definire quanto le keyword associate al sito siano ottimizzate.

Le keyword prese in esame sono suddivise in quattro gruppi, in funzione della loro importanza:

  • Gruppo Verde: le keyword posizionate nelle prime 3 posizioni su Google
  • Grupo Giallo: le keyword posizionate fra la 4ª e la 10ª posizione su Google
  • Grupo Arancio: le keyword posizionate fra l’11ª e la 50ª posizione su Google
  • Grupo Rosso: le keyword posizionate fra la 51ª e la 100ª posizione su Google

Più le keyword sono vicine alla prima posizione, maggiore è la possibilità che gli utenti accedano al sito dopo una ricerca su Google.

Keyword principali

Per ogni keyword principale associata al sito, vanno tenute in considerazione queste informazioni:

  • Keyword SEO: la keyword stessa.
  • Volume: numero di ricerche per una determinata keyword nell’arco di un mese.
  • Posizione: la posizione di questa keyword nei risultati di ricerca di Google.
  • Visite stimate: il traffico mensile stimato che questa pagina riceve da Google.

Velocità di caricamento delle pagine

Le prestazioni di un sito influenzano non solo l’esperienza utente, ma anche l’ordine di apparizione del sito sui motori di ricerca. Ecco perché nell’ottimizzazione delle performance SEO del sito va data grande importanza alla sua velocità di reazione.

Google, infatti, utilizza la velocità di caricamento delle pagine come fattore per determinarne il posizionamento: più il sito è reattivo e veloce a mostrarsi all’utente, e maggior vantaggio ne ricava.

Test di ottimizzazione mobile

Secondo i più recenti report Audiweb, gli utenti che accedono a internet da smartphone sono molti di più di quelli che accedono da PC fisso. È dunque fondamentale che i moderni siti web siano pienamente accessibili da smartphone.

Interventi migliorativi

  • Interventi mirati all’aumento delle prestazioni.
  • Interventi mirati all’aumento delle visite.
  • Interventi mirati all’aumento delle conversioni.

Le azioni correttive

Una volta che il documento di analisi delle performance SEO del sito è pronto, i conseguenti passi successivi possono essere:

  • Correzione di eventuali errori su meta tag, title, description, alt, la mappa del sito ecc.
  • Ottimizzazione dei contenuti in funzione delle keyword rilevate.
  • Analisi dei siti dei tuoi concorrenti.
  • Milestone dello stato iniziale dell’indicizzazione delle keyword e del traffico sul sito.
  • Definizione e messa in opera di una strategia per migliorare il posizionamento che tenga conto degli interventi migliorativi individuati, es: content, email marketing, social ecc.
  • Stesura di milestone periodiche per tracciare l’andamento dei lavori.
  • Report e revisioni periodiche per essere sempre sicuri di andare nella direzione corretta.

Richiedi subito l’analisi delle performance SEO del tuo sito!

Richiedi subito l’analisi delle performance SEO del tuo sito

Provalo, non costa nulla. Nel migliore dei casi scoprirai che va tutto bene e che non hai bisogno di dedicare altro tempo e altre risorse al tuo sito web.

Però sarebbe altrettanto importante sapere se gli sforzi che hai fatto hanno dato i risultati sperati.

Indica l’indirizzo del tuo sito web per ricevere l’analisi, e se vuoi specifica quali sono i risultati che ti aspetti o che vorresti vedere.