Prima di parlare del contributo per i monitor da vetrina, ricorderai che nello scorso post ti ho parlato del voucher a fondo perduto fino a 2.000 € voluto dalla Camera di Commercio per incentivare la diffusione delle tecnologie digitali.

È notizia dell’ultim’ora che la Camera di Commercio di Brescia ha convertito quel voucher in un contributo, più esattamente mette a disposizione un contributo pari al 50% di tutte le spese sostenute in innovazione digitale nel 2020 dalle micro, piccole e medie imprese.

L’emergenza Covid-19 ha fatto registrare un aumento importante degli investimenti di tante micro e piccole imprese orientati all’adozione di un monitor da vetrina.

Per tanti – basti immaginare alla categoria dei commercianti – è stato necessario a migliorare la propria visibilità a fronte delle nuove limitazioni che hanno portato alla diminuzione dell’afflusso dei clienti in negozio, con la conseguenza diretta del calo del contatto personale con il cliente e quindi della possibilità di promuovere nuovi prodotti, offerte ecc.

I monitor da vetrina non sono solo uno strumento bello, per farsi notare e distinguersi dalla concorrenza, ma sono utili per promuovere l’attività al di fuori del negozio, trasmettere fiducia, aumentare il numero di ingressi in negozio e, di conseguenza, il fatturato.

Le caratteristiche del contributo per i monitor da vetrina

Il contributo per i monitor da vetrina concedibile è pari alla misura del 50% del costo sostenuto (al netto di IVA) nel periodo compreso fra il primo gennaio e il 31 dicembre 2020.

La spesa minima ammissibile è di euro 1.000. I contributi, concessi a norma del Regolamento UE n. 1407/2013, sono cumulabili con altri aiuti e/o agevolazioni concessi per gli stessi costi ammissibili nell’ambito di iniziative straordinarie di sostegno alle imprese per l’emergenza COVID 19.

È ammesso al contributo per l’acquisto di monitor da vetrina nuovi di fabbrica, che dovranno essere installati nella sede operativa individuata dal richiedente.

L’acquisto deve essere stato pagato in misura completa, nonché installato (sempre nel periodo compreso fra il primo gennaio e il 31 dicembre 2020), presso la sede legale e/o operativa dell’attività. Non sono ammessi acquisti di parti nuove da sostituire a monitor da vetrina già in possesso del richiedente; il contributo non finanzia riparazioni/sostituzioni. Non sono ammessi investimenti in leasing. Non sono ammesse a contributo spese di gestione e consulenze, spese di installazione, manutenzione e trasporto. Il contributo per i monitor da vetrina esclude le spese riguardanti:

  • Commesse interne
  • Oggetto di autofatturazione
  • Utilizzo di personale e collaboratori dipendenti dell’impresa beneficiaria.

Modalità di presentazione della domanda

È ammessa la presentazione di una sola domanda di contributo per ciascuna impresa richiedente, articolata nelle misure previste dal bando. La domanda del contributo per i monitor da vetrina deve essere completo della documentazione fiscale, interamente pagata alla data di invo. Le fatture devono essere quietanzate; la quietanza della fattura può essere fornita allegando copia dei documenti bancari attestanti il pagamento (ricevuta di versamento o copia estratto conto). Solo nel caso di acquisti attraverso piattaforme on line, qualora la fattura non sia disponibile al momento dell’invio della domanda del contributo per i monitor da vetrina, è necessario allegare a quest’ultima copia della conferma di pagamento rilasciata dalla piattaforma e ricevuta di pagamento (estratto conto bancario e/o della carta di credito). Non saranno ammesse le domande con preventivi di spesa e fatture non quietanzate alla data di invio (i pagamenti degli investimenti possono essere effettuati anche tramite bonifico bancario non revocabile – eseguito o pagato – o tramite carta di credito esclusivamente intestata all’azienda). I termini di presentazione delle istanze di contributo decorrono da lunedì 11 maggio 2020 a giovedì 31 dicembre 2020, dalle ore 9 e fino alle 16.

Contattaci per sfruttare il contributo per i monitor da vetrina

Questo è il momento di puntare al digitale! Contattaci per capire come sfruttare il contributo, un nostro esperto si farà carico del lavoro: alle pratiche e a tutto il resto pensiamo noi!

Richiedi subito il rimborso del 50% messo a disposizione dal contributo per i monitor da vetrina