Abbiamo spesso parlato del ledwall come di una soluzione ottimale per la comunicazione digitale del nostro business: luminosi, colorati, dinamici, catturano l’attenzione e incuriosiscono i clienti, fino a convincerli a entrare in negozio.

In base all’ubicazione desiderata per l’installazione, ovvero a dove hai fisicamente intenzione di rivolgere la tua comunicazione, possiamo utilizzare diversi tipi di ledwall sulla base delle sue caratteristiche tecniche.

Ledwall da interno

Tipi di ledwall da interno

Generalmente, quando parliamo di tipi di ledwall da interno, parliamo di dispositivi sempre dalla grande luminosità, ma che non risulta comunque eccessiva, in quanto la luce solare non ci crea fastidi.

Un ledwall da interni generalmente ha al massimo una luminosità compresa fra le 500 e le 700 candele a metro quadro - eventualmente anche 1.000 - con un’elevata risoluzione grafica, utilizzando un passo di led (ovvero la distanza fra un led e l’altro) particolarmente fine.

Anche il cabinet può essere più sottile e raffinato, in quanto non dobbiamo costruire un telaio che debba resistere agli agenti atmosferici.

Per l’interno di solito si utilizza un passo 2,5 o uno leggermente inferiore, in base chiaramente al tuo budget; esistono anche tipi di ledwall da interno passo 1,69 e 1,2: è chiaro che minore è il passo e maggiore sono la densità dei led e il costo finale.

In un’ottica di ottimizzazione economica, il passo 2,5 è ampiamente apprezzato perché lo si vede molto bene anche da vicino - da un paio di metri - quindi non si ha un effetto pixelato molto marcato.

Il 2,5 secondo me è il miglior compromesso per il tipo di ledwall indoor; con questo passo puoi arrivare anche a 1.200 candele a metro quadro di luminosità, adatto per ambienti con illuminazione artificiale particolarmente forte, o con vetrate laterali che fanno entrare luce solare.

Considera comunque che se ti serve un ledwall da interno molto grande, con oltre 10 metri di base, e installato particolarmente in alto, lontano dal punto di osservazione, si può pensare di utilizzare un passo meno fine come il 3,91.

Esistono ledwall passo 3,91 con mattonelle led da interni, cioè che esprimono 1.000 candele a metro quadro, al posto delle classiche 4.000 da esterni o da vetrina; quindi sostanzialmente passo 2,5 o - in alternativa - 3,91 se hai dimensioni molto molto importanti.

Ledwall da vetrina

Tipi di ledwall da vetrina

Per i ledwall da vetrina ci serve una grandissima luminosità, perché - per esempio - la vetrina di un negozio esposta direttamente al sole necessita dalle 4.000 alle 5.500 candele a metro quadro.

Però il telaio su cui sono fissate le mattonelle può essere quello dei tipi di ledwall da interni, quindi abbiamo a che fare con un dispositivo costruito per lavorare indoor ma con mattonelle molto luminose che sarebbero da esterno.

Le tecnologie che oggi ci permettono di fare questo vanno dal passo 3 a crescere, quindi esistono mattonelle a led passo 3 che sono veramente magnifiche da vedere anche a breve distanza e che hanno una luminosità di 4.500 candele a metro quadro.

Dal mio punto di vista, oggi il passo 3 rappresenta il non plus ultra come rapporto fra luminosità e risoluzione.

Tuttavia otteniamo ottimi risultati anche con tipi di ledwall da vetrina dotati di mattonelle passo 3,91, che partono dalle 4.000 candele a metro quadro di luminosità e sono molto gradevoli alla vista da 4 o 5 metri di distanza.

Chiaramente, se ti avvicini a un metro vedi l’effetto pixelato, però è chiaro che quando installiamo un ledwall da vetrina dobbiamo fare tutte le considerazioni del caso su che cosa ci sia davanti a questa.

Innanzitutto va valutata l’esposizione solare, e si deve capire da quale distanza media può essere visto dalle persone e dagli automobilisti che transitano.

Se la tua vetrina si affaccia su una strada larga o lunga, o una piazza, e di conseguenza il ledwall può essere visto da molto lontano, è meglio che il led wall punti sulla luminosità piuttosto che su un’alta risoluzione.

Questo perché, quando sono distante dalla vetrina, premia di più la luminosità alta e le dimensioni del ledwall rispetto alla definizione grafica, che man mano ci si allontana diventa sempre meno apprezzabile.

Ledwall da esterno

Tipi di ledwall da esterno

Per il tipo di ledwall outdoor la prima cosa che viene naturale pensare riguarda la protezione: devono avere un telaio carrozzato per resistere agli agenti atmosferici.

Questo non significa che debbano essere chiusi ermeticamente, infatti i tipi di ledwall da esterni necessitano di ventilazione forzata con ventole, per cui va generalmente installato a 8-10 centimetri dalla parete dove va fissato.

Siccome di norma i ledwall da esterno vengono installati in alto, sia per cartelloni pubblicitari stradali sia per dare notizie fuori dagli aeroporti, o in facciata su edifici, non ha senso utilizzare un passo di pixel ravvicinato.

Per questi casi si valuta quasi sempre dal passo 5 in su: passo 5, 6, 8, addirittura il passo 10 se sono particolarmente grandi e in alto.

Questo perché è inutile dare una definizione grafica dettagliata a un led wall nel momento in cui viene visto da lontano: da lontano l’occhio umano non riesce più a percepire la distanza fra un pixel e l'altro.

Un esempio eclatante possiamo farlo parlando dei ledwall installati a bordo dei campi da calcio: attraverso l’inquadratura fatta da telecamere molto distanti, questo tipo di ledwall si vede perfettamente!

Noi spettatori vediamo e leggiamo tutti gli sponsor, mentre i calciatori in campo fanno fatica a capire da vicino che cosa ci sia scritto, perché la visuale è ampissima, gli schermi sono larghi e i pixel sono veramente molto separati fra loro.

Il punto è proprio questo: non è ai calciatori che sono destinati questi messaggi, ma alle persone sugli spalti e a chi guarda la partita in TV!

Comunque, per quanto riguarda la luminosità dei ledwall da esterno, dobbiamo superare le 4.000 candele a metro quadro: abbiamo luminosità da 4.000, 5.000 e per alcuni ledwall - ad esempio passo 5 o passo 10 - abbiamo le 6.500 candele a metro quadro, che è una luminosità davvero molto alta.

Un accenno ai consumi di questi tipi di ledwall

Abbiamo parlato dei tipi di ledwall da interni, da vetrina e da esterni.

Dobbiamo però fare i conti anche con i costi energetici, infatti disporre di tanta luminosità e di una risoluzione grafica elevata significa anche tenere d’occhio i consumi.

Nel momento in cui ti consigliamo una soluzione, ponderiamo a fondo anche questo aspetto, per trovare sempre il miglior rapporto fra luminosità, definizione grafica e spesa energetica.

Contattaci subito per ricevere la consulenza telefonica gratuita di un esperto di Vetrina Digitale, e valutare insieme quale fra i vari tipi di ledwall può aiutare al meglio il tuo business!

Compila il modulo e ottieni una consulenza gratuita per scoprire tutto sui vari tipi di ledwall con un esperto di Vetrina Digitale!