Ultimamente le richieste sui Dynamic Monitor da vetrina ad alta luminosità sono aumentate notevolmente: gli esercizi commerciali cercano di contrastare i cali degli ingressi nei punti vendita adottando una strategia di comunicazione visiva verso l’esterno per rassicurare, promuovere e, soprattutto, per creare un dialogo con i clienti che inizi là dove si trovano: in strada davanti alla vetrina.

Ho deciso quindi di raggruppare le domande più gettonate in 5 punti per stilare una mini guida sui monitor da vetrina ad alta luminosità.

Partiamo con il primo punto.

1- Qual è la luminosità consigliata per i monitor da vetrina? Da che cosa dipende? Dall’ambiente, dal passaggio auto o pedoni? Dal meteo?

Non si può dire in generale quanto debba essere luminoso un monitor da vetrina, può cambiare da caso a caso: per esempio cambia molto in funzione della luminosità ambientale che la vetrina riceve… è per questo che ritengo quasi indispensabile un sopralluogo tecnico.

Vero è che dalla nostra esperienza i monitor di sicura resa sono quelli da 4000 nits (o candele), che sono molto luminosi anche in caso di forte e diretta luce solare.

Ci sono poi monitor da 3000 o 2500 nits che possono assolvere allo scopo, però in questo caso serve compilare un’attenta e accurata analisi dell’esposizione della luce diretta solare.

2- Come si misura la luminosità di un monitor? È in funzione della dimensione, della risoluzione, dei colori o di altro?

Come si misura la luminosità di un monitor da vetrina?

La potenza di un monitor da vetrina ad alta luminosità è calcolata in nit – definito come il numero di candele su metro quadro – e lo strumento di misurazione usato è chiamato Luximetro, che misura l’intensità luminosa di un corpo: in fase di misurazione il monitor è impostato a schermo completamente bianco.

Chiaro è che non è la luminosità nuda e cruda l’unico metro di riferimento: ha molta importanza lo stile con cui sono realizzati i contenuti grafici: in base a come sono composti è possibile ottenere una resa ottimizzata a seconda delle dimensioni del monitor da vetrina, a seconda del suo posizionamento orizzontale o verticale, a seconda della strada che si ha di fronte ecc.

Il contenuto più adatto valorizzerà le immagini e i colori affinché la luminosità del monitor renda al meglio.

3- Ha senso un monitor per vetrina a luminosità variabile, in base alla luce del sole?

Monitor per vetrina a luminosità variabile

Alcuni monitor da vetrina ad alta luminosità hanno la possibilità di regolare la propria intensità luminosa, quindi tecnicamente sì: è possibile. Essendoci però di solito un’autorizzazione comunale o simile che regola l’utilizzo del monitor, è preferibile non modificarne la luminosità, perché questa sia così come è indicata dal permesso.

Per rispondere alla domanda in modo più ampio, comunque, diciamo che la luminosità del monitor può essere abbassata rispetto allo standard… anche se poco utile, questo si può fare.

4- Dal punto di vista legale ho qualche limitazione? Servono permessi particolari? A chi li devo chiedere?

Come accennato nella risposta precedente, sì: per installare un monitor da vetrina è necessario un permesso comunale o provinciale (se per esempio il monitor si affaccia su una strada provinciale), o all’ANAS per un certo altro tipo di strada, o alle Belle Arti se si è in un centro storico ecc.

Abbiamo riscontrato che, rispetto ai primi anni, le istituzioni si sono aggiornate e rilasciano questi permessi per l’installazione dei monitor con meno diffidenza, purché non si tratti di casi estremi, come a esempio strutture che coprano l’intera facciata della vetrina.

Tuttavia, ci avvaliamo della consulenza di uno studio specializzato per redarre il progetto da presentare attraverso i portali dedicati nei vari uffici tecnici, e seguire tutti i vari lavori… per esempio viene spesso interpellata la polizia stradale che poi ci telefona per domande tecniche. Si tratta di un lavoro delicato, ma che sappiamo fare molto bene.

5- Perché come monitor da vetrina ad alta luminosità non posso usare un monitor comune, come quelli venduti dai superstore dell’elettronica?

Monitor da vetrina ad alta luminosità... dal superstore?

Come penso di aver spiegato chiaramente, più il monitor è potente e i contenuti pensati su misura, e maggiore è l’effetto ai fini della visibilità.

Intorno ai 4000 nits abbiamo la ragionevole certezza di raggiungere una buona visibilità in ogni installazione di monitor per vetrine.

Se scendiamo fino a 3000 nits dobbiamo valutare il tipo di vetrina, ma – salvo casi limite – anche qua possiamo ottenere un livello soddisfacente di visibilità.

Se scendiamo ulteriormente a 2500 nits dobbiamo essere molto attenti a valutare ogni singolo caso, perché la luminosità del monitor sia sufficiente alla vetrina in questione. Al di sotto di questa soglia non possiamo più parlare di monitor da vetrina professionali.

I monitor che si trovano nei superstore dell’elettronica di solito hanno una luminosità massima intorno agli 800 o 900 nits. Ecco perché sono sconsigliati per la tua vetrina.

Sono convinta che ora ne sai molto di più sui monitor da vetrina ad alta luminosità, ma non è tutto: contattaci per una consulenza telefonica gratuita!