Se sei alla ricerca di schermi per vetrine per il tuo negozio sei probabilmente interessato a capire le differenze fra le varie soluzioni di digital signage disponibili.

Non improvvisare con l’allestimento vetrine

Gestire un’attività commerciale significa anche tenersi aggiornati sulle ultime novità e sulle tendenze, e per farlo puoi seguire il calendario tradizionale - che tiene traccia delle ricorrenze e delle festività più importanti - e segnarti a parte gli eventi locali o estemporanei, come:

  • Sagre
  • Patroni
  • Concerti
  • Eventi sportivi
  • La pubblicazione di un nuovo singolo, film, serie TV o libro (in base al tuo tipo di pubblico)

Programmare è necessario: se mantieni la stessa vetrina, sempre uguale tutto l’anno, senza cambiarla se non ai cambi di stagione e agli eventi più clamorosi, la gente penserà che la tua vetrina sia noiosa.

Di conseguenza, penserà che anche tu lo sia, e anche i tuoi prodotti e i tuoi servizi.

Devi invece stuzzicare i clienti, e informarli sul fatto che da te possono trovare le ultime novità!

Tieni l’agenda sotto mano e sfrutta i momenti speciali per cambiare allestimento vetrine!

Ogni quanto devo aggiornare la mia vetrina negozio?

La devi aggiornare ogni 15 o 20 giorni.

Perdona la brutalità, ma perché la tua vetrina risulti ben allestita e risponda alla tua richiesta di essere attrattiva, devi rimboccarti le maniche.

Sì, perché 18 allestimenti all’anno significano 18 diversi scenari da studiare, da mettere a calendario, da allestire, da smantellare e da smaltire o conservare da qualche parte.

E c’è il lavoro di allestimento e disallestimento in cui la vetrina negozio sarà verosimilmente in disordine.

Ti stai chiedendo perché ti dico tutte queste cose con un tono così disfattista? Non preoccuparti, è solo per introdurre al meglio la soluzione a tutti questi problemi!

L’allestimento della vetrina in modo semplice ma efficace

Lasciami essere ancora un po' catastrofico, sottolineando il fatto che probabilmente tu e il tuo staff non avete le capacità o il tempo per caricarvi le spalle anche di queste attività.

Insomma, ci sono figure professionali validissime che si occupano di questo, nessuno pretende che chi fa il tuo lavoro sia un professionista anche in qualcosa di completamente diverso!

Sobbarcarti la gestione dell’allestimento della vetrina sarebbe qualcosa di troppo oneroso per riuscire a farlo come si deve.

Il digital signage ti viene in aiuto con la trasformazione della tua vetrina in una vetrina digitale, grazie a uno o più schermi per vetrine.

Rivolgiti a un Consulente in Visibilità: dalla sua analisi avrai la risposta moderna al tuo bisogno di comunicare in modo veloce, semplice e con risultati certi.

Esistono ledwall da vetrina, monitor professionali e altre soluzioni che possono darti la spinta che ti serve per catturare l’attenzione, incuriosire e convincere i passanti a entrare da te.

Vediamo quali sono, le differenze che intercorrono e perché dovresti fare una scelta piuttosto che un’altra.

Schermi per vetrine a ledwall

Schermi per vetrine luminosi e brillanti grazie ai ledwall

I primi tentativi di realizzare una comunicazione digitale in vetrina risalgono agli anni novanta, quando semplici monitor venivano usati per realizzare schermi per vetrine affiancandoli l’un l’altro.

Si formava così una specie di videowall o schermo gigante per veicolare in vetrina informazioni e promozioni.

I limiti però erano già molto evidenti: innanzitutto la bassa luminosità dello schermo li rendeva efficaci solo a sera inoltrata, in secondo luogo la divisione dell’immagine provocata dalle cornici dei monitor creava un fastidioso effetto reticolato.

Questo non solo rendeva difficile leggere le informazioni trasmesse, ma rompeva la magia impedendo a chiunque di immedesimarsi.

Capiamo quindi subito il successo riscosso negli ultimi 20 anni dai ledwall, schermi per vetrine a led modulari ad altissima luminosità.

Schermi per vetrine a ledwall

Grazie proprio alla sua modularità permette di realizzare schermi in vetrina di varie dimensioni e forme, senza divisioni nell’immagine.

Inoltre, i led montati in superficie (i ledwall non sono retroilluminati) garantiscono una luminosità eccezionale e una grande brillantezza dei colori.

Usare monitor professionali come schermi per vetrine

Usare monitor professionali come schermi per vetrine

I monitor da vetrina professionali sono un’alternativa interessante al ledwall per realizzare schermi per vetrine.

A differenza dei modelli degli anni 90, oggi un monitor professionale può raggiungere un’altissima luminosità e una dimensione tale da non rendere necessario usarne molti affiancati.

Sono un’ottima via di mezzo, sia per una questione economica (sono meno personalizzabili ma hanno un costo decisamente inferiore ai led wall) sia di efficacia (certi schermi per vetrine non hanno bisogno della luminosità di un ledwall).

Un Consulente di Visibilità saprà aiutarti

… e indirizzarti verso il tipo di schermi per vetrine migliore per le tue esigenze.

Richiedi immediatamente una consulenza telefonica gratuita con un esperto di Vetrina Digitale, e fa' il primo passo verso un modo nuovo di comunicare la tua attività.

Compila il modulo, un nostro esperto ti richiamerà quando preferisci (indicalo nel messaggio!) per rispondere alle tue domande!